Contattaci Ora !

Isole Surin

Surin Islands National Park

Isole Surin

Il Parco Nazionale delle Isole Surin, è situato nel Mare delle Andamane, a circa 60 km ad Ovest della costa della Provincia del Phang-Nga, nel Sud della Thailandia. Il Parco copre un’area di circa 141,25 km2, con circa 108 km2 di acque circostanti.

Per molti anni le Isole Surin sono rimaste disabitate, frequentate da piccole comunità di “zingari del mare”, o fornendo un rifugio alle barche di pescatori locali durante il cattivo tempo. Questo gruppo d’isole fu dichiarato ventinovesimo Parco Nazionale Tailandese, il 9 Luglio 1981.

Il Parco ha 5 isole principali; Koh Surin Nua, Koh Surin Tai, Koh Ree (o Koh Satok), Koh Glang (o Koh Pachumba) e Koh Khai (o Koh Torinla). Koh Surin Nua & Koh Surin Tai sono le isole maggiori e si sviluppano sull’asse Nord-Sud. A pochi chilometri a Nord del Parco si trova il confine con le acque territoriali del Myanmar (Birmania) e, circa 100 chilometri a Sud, il Parco Nazionale delle Isole Similan.

 

Maggiori informazioni sul Parco Nazionale delle Isole Surin sul sito del Royal Forest Department Website.

Isole Surin – Immersioni in Crociera sul MV Giamani

Torinla Ridge

Questa immersione è su di una barriera rocciosa sommersa, che si sviluppa da Est ad Ovest, ed ha origine sul lato Est di Koh Torinla, l’isola più a Sud delle Surin.

La formazione inizia vicino all’isola, con 12 mt di fondo, arrivando poi fino ai 25 mt alla sua estremità Est e mantenendosi con la sommità a circa 7 mt dalla superficie. Qui non si trova molto corallo, ma in compenso è un brulicare di vita marina con Murene, pesci Napoleone, pesci Bufalo e spesso squali Pinna Bianca di barriera e Razze.

 

Koh Chi

Ci sono buoni posti d’immersione tutto intorno a quest’isola, che è la più a Nord del gruppo delle Surin.

Le estremità Nord e Sud dell’isola sono dominate da enormi massi tondeggianti, mentre dal lato Ovest si alternano rocce e zone di coralli Piatto ed a Corna d’Alce. La parte a Sud della costa Occidentale, poco prima di arrivare ai massi enormi, è un ottimo posto per incontrare una o due delle Tartarughe qui stanziali. Tutto il lato Orientale è una barriera di coralli duri, che degrada a terrazze dai 5 ai 18 metri, dove si trovano pesci Leone, pesci Farfalla, pesci Angelo, Scorfani e Murene. Guardando attentamente trai rami dei coralli, sarà facile trovarvi pesci Civetta, Gamberetti, granchi Corallo e Porcellana ed addirittura Aragoste.